Dal 2019 Idrablu S.p.A. ha certificato il Sistema di Gestione Ambientale secondo quanto previsto dalla norma UNI EN ISO 14001:2015 (Certificato Kiwa-Cermet nr. 9516-E del 15/12/2019), scaricabile al seguente link [fare link al certificato UNI EN ISO 14001:2015].

Attraverso il Sistema di Gestione Ambientale:

  • Si sono identificate le parti interessate e le loro esigenze in campo ambientale;
  • si sono individuati i rischi e le opportunità;
  • sono state identificate tutte le prescrizioni legali applicabili in campo ambientale;
  • è stata definita una politica ambientale integrata con la politica della qualità e della sicurezza, che prevede, fra l’altro l’impegno alla protezione all’ambiente, la prevenzione all’inquinamento e la progressiva riduzione degli impatti ambientali significativi;
  • Sono stati individuati gli impatti ambientali significativi delle attività svolte e sono stati definiti opportuni obiettivi di miglioramento ambientale;
  • sono state assegnate le risorse necessarie al loro conseguimento;
  • si sono pianificate azioni per affrontare rischi ed opportunità e gestire le emergenze, incluse quelle per garantire gli obblighi legislativi;
  • Si è implementato un processo di miglioramento continuo delle prestazioni ambientali;

La Certificazione Ambientale riguarda le seguenti attività:

“Progettazione, gestione ordinaria e straordinaria di captazioni, linee di adduzione e linee distribuzione di acqua potabile; gestione reti fognarie ed impianti di depurazione di acque reflue urbane e trattamento di rifiuti speciali non pericolosi allo stato liquido”.

Tali attività sono erogate in tutti i comuni gestiti da Idrablu, come di seguito riportato

Beura Cardezza, Bognanco, Calasca Castiglione, Craveggia, Crevoladossola, Crodo, Domodossola, Malesco, Masera, Montecrestese, Pallanzeno, Premia, Re, Santa Maria Maggiore, Toceno, Trontano, Varzo, Villette.”

Inoltre sono stati certificati i seguenti Siti operativi:

  • Uffici Amministrativi di Via Marzabotto 17 – Do (Uffici Amministrativi);
  • Sito “Domo1” – Regione Nosere – Domodossola (Uffici Tecnici, Officina, Magazzino, Parco Mezzi);
  • Sito “Domo2” – Regione Boschetto – Domodossola (Impianto depurazione > 25.000 AE)